Formigli ci fa o ci è?

È un giornalista de La 7, per il suo programma “Piazza Pulita” che fa le pulci a chiunque non sia in odore di santità democratica intesa in senso comunista. Ultimamente ha raggiunto la vetta della  notorietà grazie ad un taglia e cuci” di 10 minuti su presunti  finanziamenti illeciti a FdI, rifiutandosi di far visionare l’intero servizio nella sua interezza di 100 ore: il tutto appena prima delle votazioni (come la marcia su Roma della CGIL il sabato precedente il voto). Quindi un campione di obbiettività che nella foga di apparire come il difensore della legalità e della bontà (tralascio per carità di patria l’antifascismo) giusto ieri, giovedì 11 novembre, incorre nella più banale delle  stupidaggini, quella delle “bugie hanno le gambe corte”.  Brevemente: il nostro eroe apre la puntata di Piazza Pulita con una  invettiva, giustissima, contro chi non si è vaccinato prevedendo ed auspicando che “tra poco lo Stato dovrà trovare una soluzione, un modo non violento (e ci mancherebbe che fosse violento – n.d.a.) per far sì che chi non si è vaccinato si vaccini ed accetti le regole della collettività”. Per rafforzare la sua tesi cita degli esempi “In Germania hanno capito che bisogna vaccinarsi di più, a Singapore non pagheranno le cure a chi non si è vaccinato, in Austria si pensa il lockdown” concludendo che l’Italia non è in emergenza proprio grazie ai vaccini. Corretto? Certo, certissimo.

Nel corso della trasmissione si passa ad altri argomenti e, vuoi o non vuoi, considerando che le sue sinapsi siano forse in tilt, non ricordando cosa aveva detto poco prima, passa alla Meloni, oggetto inconscio dei suoi pensieri e così si esprime “Ci sono politici che non sanno neanche cosa dicono. Lei ha denunciato Saviano perché ha dato a lei e a Salvini dei bast**, ma è molto di più un linguaggio d’odio quello che lei usa contro i migranti a suo dire untori del vaccino”! Il nostro sagace giornalista si riferisce alle considerazioni della Meloni sulla obbligatorietà della vaccinazione per gli italiani mentre ciò non vale per gli immigrati che non vengono vacinati. Ora credo che anche il meno dotato tra i seguaci di Formigli sia capace di cogliere la sesquipedale stupidaggine di Formigli che coglie un messaggio di odio invece di cogliere la contraddizione dello Stato e, ovviamente, la sua.

Elio Bitritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: