Il vero volto della sinistra

Kamala Harris è la vice presidente degli USA: si è distinta, durante la campagna presidenziale, per la difesa ad oltranza dei diritti degli emigranti sudamericani ad entrare negli Stati Uniti e su questo è stata tra le più convinte “nemiche” di Trump accusato in pratica di crimini contro l’umanità! Porte aperte dunque per chiunque voglia entrare negli USA. Poco c’è voluto perché la Harris, anche lei in pratica “immigrata”, magari di lusso, perché cambiasse idea. Ed allora ecco che Kamala Harris, “Umana ed Umanitaria” che, durante una visita di Stato in Guatemala fa una dichiarazione che sembra dettata dall’odiato e cinico Trump: rivolta agli immigrati che, appunto dal Guatemala, si sono messi in marcia con armi e bagagli, soprattutto con i figli al seguito, dichiara “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”! Il che cozza contro tutta la campagna di stampa che ha cavalcato l’insensibilità di Trump, cozza, ma non sembra che se ne sia accorto, contro la nostra sinistra, tutta, anche quella di riserva del M5S, che dell’accoglienza indiscriminata, dello jus soli, ha ormai fatto una ragione di … sopravvivenza politica. Chi non ricorda gli attacchi beceri di gran parte della stampa USA cui si accodò supinamente la gran parte di quella di casa nostra: attacchi corredati di tutte le più infamanti accuse circa l’umanità, la solidarietà, il cinismo l’egoismo di Trump e dei Repubblicani. Dove sono ora questi “paladini” del politicamente corretto? Naturalmente non poteva passare sotto silenzio una notizia come questa ed allora si è assistito ad una arrampicata sugli specchi del buonismo di facciata, da parte di tutti i suddetti organi di informazione (naturalmente democratici) per dimostrare che sì, è vero che ha detto così ma non è la stessa cosa di quel che diceva Trump: insomma un conto è il “NO” di Trump, un conto è il “no” di Kamala che è stata costretta a scendere dai suoi tacchi a spillo ma solo per farsi ascoltare da chi poneva fiducia in  lei e Biden perché queste cose, certe cose, vanno dette sottovoce, vanno sussurrate altrimenti possono essere male interpretate. E così certa stampa italiana, irraggiungibile nell’esercizio del lirismo lecchino si produce in performance che nemmeno la Pravda ha mai raggiunto: La Repubblica spiega che bisogna essere realisti!!!, bisogna purtroppo essere spietati. L’Huffington Post “Frenare i migranti restando umana”!!! che vuol dire? Aggiunge il giornale che la Harris “incoraggia i guatemaltechi ed i migranti in generale a restare nei propri Paesi di origine”. D’altra parte di queste giravolte la sinistra italiana e mondiale è detentrice del brevetto assoluto, basterebbe ricordare i “contrordine compagno” di guareschiana memoria. In sintesi la Kamala usa le stesse parole di Trump, però con un lampo di pudore, un lampo di solidarietà, un lampo di dispiacere che gli immigratoi non capiscono, forse perché i lampi sono troppo veloci e loro non capiscono: così come non lo capiscono i lettori di certa stampa: ma vedrete che l’episodio sarà presto dimenticato, con buona pace dei migranti, con buona pace dei nostri illuminati politici per i quali lo “SDEGNO” è in maiuscolo a caratteri cubitali se riguarda Trump, ma si riduce ad un corsivo in corpo otto se riguarda i democratici … tutti, anche quelli di casa nostra!

Elio Bitritto

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: