Gli assembramenti

Inevitabili e prevedibili gli assembramenti che hanno caratterizzato le Marine di Vasto e San Salvo (ed anche quelle degli altri paesi litoranei come Torino di Sangro): inevitabili? Purtroppo di inevitabile c’è solo la presunzione di invulnerabilità che alberga in tutti noi anche se in qualcuno assume l’aspetto di vera e propria sfida al pericolo. Correo di questo atteggiamento di sfida al Covid, senza dubbio il bel tempo e l’insopprimibile desiderio di “libertà” che assume la veste dell’incoscienza. Probabilmente i nostri concittadini hanno frainteso il comunicato secondo il quale la zona rossa riguarderebbe solo Chieti e Pescara, oltre a piccoli comuni nelle immediate vicinanze: non è così le intere provincie di Chieti e Pescara sono in zona rossa ma i comportamenti di troppi sono totalmente diversi da quelli tenuti  con la prima zona rossa di un anno fa: la si affronta con spirito “giovanile”, con allegria, come se fossimo fuori dai pericoli. I sindaci Menna e Magnacca si appellano alla parte razionale dei loro concittadini, evidentemente con risultati deludenti: c’è chi chiede un più efficace controllo da parte delle forze dell’ordine che però possono ben poco considerando la moltitudine di giovani (ed anche meno giovani) e gli organici. Sia Menna che Magnacca ricordano che già troppi lutti hanno riguardato le nostre famiglie e non c’è alcun bisogno di incrementare questi numeri: medici e personale sanitario dell’ospedale lavorano a pieno regime ed aumentare il numero di pazienti significa dirottarli verso altre strutture , “lasciarli” soli. Quindi l’appello dei sindaci, di tutti o sondaci è quello di restare in casa, limitare le uscite al lavoro, alle necessità più impellenti, ai tempi strettamente necessari. Ce la possiamo fare? Credo d si, ne sono convinto ma occorre che ci crediamo e che coi comportiamo di conseguenza. Un’ultima nota di costume: avete notato che la parola “lockdown” (confinamento, isolamento) è stata assorbita, assimilata, adottata con effetto immediato mentre non abbiamo avuto il piacere di ascoltare e soprattutto di leggere  crowd o gathering  che stanno per folla e assembramento?

Red

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: