Premio San Michele, XXIV edizione. Consegnati i premi

“L’Ambrogino d’oro di Vasto”. È così che Peppino Tagliente, presidente onorario del Premio San Michele, ha definito l’onorificenza  nel corso dell’annuale cerimonia di premiazione.

Nella serata di ieri, infatti, presso i giardini di Palazzo d’Avalos, alla presenza di un folto pubblico, si è svolto l’evento, presentato da Gianfranco Bonacci e presieduto dal prof. Elio Bitritto . La manifestazione, nata dalla volontà di premiare i personaggi che, distinguendosi nella cultura come nell’arte, nella scienza e nella tecnica contribuiscono a dare lustro alla nostra città,  ha raggiunto ormai la XXIV edizione. Una storia ormai vicina a compiere il quarto di secolo, quindi, che ha visto la manifestazione divenire un vero e proprio punto di riferimento per la vita culturale della nostra città, dando la meritata importanza a persone meritevoli e degne di essere additate ad esempio per le nuove generazioni. Una storia destinata a proseguire, come non ha mancato di sottolineare Tagliente: “Il Premio San Michele deve sicuramente andare avanti, secondo la prospettiva indicata 24 anni fa”.

Quattro i premiati. In ordine cronologico:

L’ingegner Giuseppe Marino, affermato manager (premio consegnato dal prof. Ottaviano).

La pittrice Lola Vitelli, artista che ha conseguito numerosi successi in Italia e all’estero (premio consegnato da Nicola D’Adamo). “Viva, eclettica ed originale” l’ha definita Bitritto.

Il dottor Domenico D’Ugo, esperto di oncologia (premio consegnato da Gianni Petroro).

L’ospedale ‘San Pio’ di Vasto.

Il premio conferito al nosocomio della nostra città è stato senz’altro “Il più sentito dal punto di vista emotivo”, come ha chiosato Bitritto. Tenuto conto del ruolo delle strutture ospedaliere nell’affrontare la pandemia in corso e della querelle legata all’ospedale, nonché al nuovo ospedale, della nostra città, non c’è alcun dubbio su questo. Il sindaco di Vasto Francesco Menna, presente alla manifestazione, non ha mancato, infatti, di riconoscere i meriti del personale ospedaliero nella lotta al Covid 19, ribadendo ancora una volta la necessità, per il nostro territorio, di poter continuare ad avere la sua struttura sanitaria.

Ed è stato proprio il primo cittadino a consegnare il premio ad una rappresentanza del ‘San Pio’.

 

Marco Sfarra

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: