Qualcosa da dire su queste votazioni?

Finalmente si vota! Si vota? E su cosa su vota? Ah, il referendum sul numero dei parlamentari! Sì o No! ma veramente cambierà qualcosa? oggi è questo il problema dell’Italia? Ho visto che, in relazione al numero di abitanti, l’Italia ha un rapporto bassissimo se confrontiamo questi numeri con quelli di altri Paesi. Ed allora quale è il problema? Che vinca il Sì o il No l’efficienza del sistema parlamentare resterà sempre la stessa, rasente lo zero. Azzardo una proposta? Cominciamo con il dire che se l’eletto va in Parlamento viene pagato, se non ci va gli si sottraggono i giorni di assenza: se le assenze superano un certo numero di giorni (Ghedini, uno per tutti, “vanta” un record di oltre il 90%) decade automaticamente e restituisce tutto quello che ha percepito … illegalmente; lo stipendio non deve superare 5.000 € mensili e tutti, dico TUTTI, i privilegi aboliti. Altro che Referendum! Gli italiani avrebbero ben altre soddisfazioni. Comunque non è tanto questo il tema principale della tornata elettorale, quanto quello delle votazioni regionali: questo è il campo in cui i comunisti di Zingaretti danno il meglio di loro stessi! Ho detto comunisti? Già sento qualcuno che mi fa notare che i comunisti in Italia non ci sono, non ci sono mai stati! “Mi oppongo! Opposizione respinta”! Ecco l’opposizione è respinta. E perché? Per il semplice motive che è fascista! Fascista? Ma come, mi chiedo e chiedo a qualcuno vicino a me, “ma in Italia c’è il fascismo”? No! Ma il solo fatto che in Italia ci sia un governo antifascista significa che ci sono i fascisti! Ma chi sono i fascisti? Gli altri, tutti quelli che non siamo noi! AH! in realtà Zingaretti e qualche suo “compagno” temono che in certe regioni in cui i comunisti governano da decenni, possa esserci un cambio di ideologia in senso fascista. In pratica Salvini e la Meloni sono fascisti o, comunque, estremisti di destra e quindi non possono governare. Chiedo a qualche mio amico da cosa deducono, Zingaretti e compagni, questa convinzione: mi guarda perplesso (come si guarda un alieno) e mi dice: “Ma non leggi i giornali? Non leggi dei comizi che sono stati disturbati o impediti? dei gazebo distrutti, dei consiglieri malmenati, delle donne trattate alla stregua di prostitute, del lancio di sedie e pomodori? delle scritte sui muri? di appellativi come “coatta”, di insinuazioni sulle famiglie, delle minacce di morte? delle vigliacche vignette di politici appesi a testa in giù? dei proiettili inviati per posta? Addirittura delle aggressioni fisiche con insulti e lacerazioni di indumenti? Non leggi di preti assassinati da immigrati nord africani o di ragazzi uccisi dopo pestaggi bestiali? Insomma dove vivi”? Elaboro quello che mi dicono e ritengo che abbia ragione! Tutti questi episodi sono tipici dei fascisti ed allora il pericolo è reale, questa campagna d’odio deve finire! Meno male che al governo ci sono i comunisti, anzi, i bolscevichi! Quelli sì che sanno come si trattano le opposizioni! Pugno di ferro, deferimento alla magistratura democratica per un giusto processo e pena esemplare! Esilio da tutte le testate giornalistiche su carta ed in video, fino al ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo! Ma che dico! Tutto ciò varrebbe se Salvini e la Meloni appartenessero alla “Razza” umana! Ed allora subito in galera, senza neanche il processo! In gabbia come un qualsiasi animale! Zingaretti, con qualche suo compagno, è rassicurante “Gli italiani devono sapere che i loro diritti saranno difesi da noi BOLSCEVICHI! Quindi non devono temere il ritorno del fascism!o Bastiamo noi! L’Italia e le sue Regioni?

A NOI”!

Elio Bitritto

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: