Sul Mes un accordo conveniente?

“Sul MES trovato l’accordo all’Eurogruppo” (Repubblica 8 maggio 2020).

L’Italia ha avuto come difensori a Bruxelles nelle trattative con l’Unione Europea, un maggiordomo super gentile e servizievole, un cicisbeo ciarliero che lancia solo sassolini e un bronzetto dauno, servitore di due padroni. C’era poco da stare allegri.  Quelli che dovevano essere fulmini e saette si sono trasformati in mite accettazione di un contentino, in tre piccole carotine, date addirittura solo in prestito. Non bastano neppure per fare un brodino.

Altro che rilanciare l’economia.

Se il governo del bisConte accetta il MES, un cappio per il popolo italiano, merita di essere contestato a furor di popolo. Dopo la decisione della Corte Costituzionale tedesca dovrebbe esser chiaro ad ogni persona che sa ragionare che l’Unione Europea è ormai un protettorato tedesco da cui è URGENTE USCIRE al più presto.

Filippo Salvatore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: