Cupello. Il Comune differisce i pagamenti

La Giunta del Comune di Cupello, guidata dal Sindaco Graziana Di Florio, si è riunita ieri sera per approvare, tra i primi in provincia di Chieti, una delibera sulle misure urgenti per il differimento dei termini di pagamento di tributi, tasse e canoni comunali, per la sospensione di alcuni obblighi e la proroga di efficacia di autorizzazioni comunali. Per la precisione, la Giunta ha deciso di:

    1. differire al mese di luglio 2020 l’invio degli avvisi di pagamento della prima rata della TARI dell’anno 2020; 
    2. differire al mese di luglio 2020 il pagamento degli atti di accertamento esecutivi e delle ingiunzioni fiscali emessi dal Comune di Cupello o dalle società di riscossione di cui l’Ente si avvale con scadenza dei pagamenti nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020; 
    3. differire al mese di luglio l’invio degli atti di liquidazione per il pagamento del COSAP relativo a tutte le concessioni di suolo pubblico permanenti, nonché per il COSAP relativo alle concessioni di suolo pubblico temporanee afferenti al mercato e agli ambulanti, sia per gli operatori che optano per il pagamento in unica soluzione sia quelli che si avvalgono del pagamento rateale; non si fa luogo ad applicazioni di sanzioni ed interessi; 
    4. differire la scadenza dell’imposta sulla pubblicità dell’anno 2020 al 30 giugno 2020, non applicando sanzioni e interessi; non si fa luogo a rimborsi di pagamenti già effettuati; 
    5. consentire di utilizzare eventuali ticket per la mensa scolastica già acquistati anche per il prossimo anno scolastico ovvero di chiederne il rimborso al Comune dopo la conclusione dell’anno scolastico in corso, ove venga meno il presupposto per la relativa utilizzazione; 
    6. sospendere fino al 30 giugno 2020 i piani di rateizzazione già approvati per il pagamento di tributi ed altre entrate, ivi compresi quelli relativi agli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione; 
    7. differire al 30 giugno 2020 il pagamento di tutti i canoni di locazione e/o concessione di beni e/o servizi comunali già scaduti o in scadenza dalla data di entrata in vigore del DPCM 9.3.2020, senza applicazione di interessi legali e moratori; 
    8. prorogare, con unico provvedimento del Responsabile competente, l’efficacia fino al 30 giugno 2020 di tutti i titoli autorizzatori alla sosta, all’accesso in zone a traffico limitato, ai passi carrabili, e i contrassegni per i portatori di handicap, i medici, ed altre categorie, in scadenza tra il 2 marzo e il 15 aprile 2020, fino al 30 giugno 2020;  

Ovviamente, i pagamenti sospesi dovranno essere effettuati a partire dal 1°luglio 2020 senza applicazione di ulteriori sanzioni ed interessi, salvo ulteriori proroghe disposte da nuovi provvedimenti legislativi.  

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: