In arrivo l’anticoncezionale maschile

 

E’ un’ottima notizia che avrà ripercussioni e conseguenze importantissime. Prima di tutto renderà la procreazione una responsabilità condivisa tra maschio e femmina. Inoltre renderà molto più semplice ed efficace il controllo delle nascite nei paesi dove sta avvenendo una vera esplosione demografica. Se, per esempio, in alcuni paesi africani il tasso di natalità delle donne passasse, come è oggi, da 5/6 figli a donna a 1/2 come è ormai il caso in diversi paesi sviluppati, si eviterebbero tanti problemi che affliggono il nostro pianeta Terra.
Si potrebbe concepire e praticare un modello economico e sociale che rispetterebbe di più la dignità della singola persona e faciliterebbe la salvaguardia dell’ambiente. La contraccezione maschile favorirebbe il controllo delle nascite e come risultato la crescita aritmetica del cibo sarebbe in sintonia con la crescita della popolazione. Ben venga al più presto la contraccezione maschile altrimenti continuerà ad avverarsi l’esplosione demografica in corso in Africa ed in alcuni paesi asiatici e latino-americani.
La crescita esponenziale della popolazione mondiale, come previsto da Thomas Malthus nel suo Saggio sul Principio della Popolazione, continuerà a causare povertà, malattie, emigrazioni economiche di massa e sfruttamento per una grande percentuale della gente.
Nel passato il rimedio alla crescita della popolazione erano le epidemie. C’è chi crede che è una minaccia che ci sovrasta come specie perché gli antibiotici sono sempre meno efficaci. Speriamo di non dover perire di nuovo di peste, di ebola o di altri morbi, tropicali e non, come il virus Corona 19 che sta mietendo vittime in tutto il mondo nel 2020.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: