La lezione che l’uomo deve imparare dalla pandemia

La specie sapiens dovrà imparare a vivere di nuovo in armonia con le leggi di natura, come ha fattolo fino alla rivoluzione industriale.
Da allora l’essere umano ha visto il mondo come una fonte inesauribile di materie prime da sfruttare al massimo nel più breve tempo possibile e si è riprodotto in modo esponenziale
L’umano di oggi si rivelato essere il rampollo indegno di una ricca famiglia, la Natura, che attraverso i secoli, anzi milioni di anni, ha accumulato un tesoro sul pianeta Terra. L’umano si limita, da quando ha inventato il concetto lineare e cumulativo di progresso e ne è diventato il cieco adoratore, a scialacquare il patrimonio ricevuto in eredità. E si sta condannando all’auto-estinzione. ‘ Il mondo è iniziato senza l’uomo e troverà il suo compimento senza di lui’. ( Claude Lévi-Strauss, antropologo francese, 1908-2009)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: