A proposito di sistemi elettorali

Sono anni che faccio valere che il sistema elettorale unico su tutto il territorio nazionale ed a tutti i livelli dovrebbe essere questo: 75% collegi uninominali maggioritari e 25% proporzionali con ballottaggio tra i primi due partiti, con obbligo del deputato/senatore di farsi rieleggere se cambia partito. Semplice, chiaro. Come altrettanto chiaro sarebbe il potere del Primo ministro se venisse eletto direttamente dagli elettori. La domanda è: perché si è arrivati all’obbrobrio elettorale che è il Rosatellum che renderà l’Italia un paese ingovernabile e quindi instabile e facilmente ricattabile a livello internazionale? Perché i partiti politici NON hanno voluto. Altro che democrazia! La rovina dell’Italia repubblicana sono i suoi politici inamovibili corrotti e l’inefficienza della burocrazia. L’Italia è una DEMOCRATURA diceva Predrag Matvejevic.

Filippo Salvatore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: