Né comunismo, né usura di speculatori apolidi

Certo il comunismo di Karl Marx era una utopia rivelatasi, alla prova dei fatti, fallimentare. Già Giuseppe Mazzini parlava nell’Ottocento nei suoi Doveri Dell’Uomo dell’individuo ridotto a ‘castoro’ nel sistema comunista.
Ma dove è andata a finire la libera iniziativa di Adam Smith e di Antonio Genovesi?
Nei primi decenni del ventunesimo secolo è stata snaturata ed è finita nelle mani delle banche, di usurai di professione che speculano a livello mondiale come ci insegna Ezra Pound in Carta da Visita. Ed hanno trasformato il presente e l’avvenire economico di popoli interi in un sì di cieca o imposta obbedienza. Tanti e veri criminali, apolidi speculatori di professione, al giorno d’oggi portano la camicia bianca e NON hanno calli alle mani. Sono loro il vero nemico dell’umanità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: