Il papa, la Chiesa e la politica

Il Papa all’Angelus di Santo Stefano: «Accoglierei migranti significa accoglier Gesù e diventare suoi coraggiosi testimoni». L’amore per il prossimo rende la vita «più bella e fruttuosa»
Riflessione: Quanta malvagità c’è in chi fa finta di accogliere il pellegrino che batte alla sua porta per poi renderlo schiavo!

Tutti i grandi pensatori italiani da Dante a Machiavelli, Guicciardini, Bruno, Boccalini, Giannone, Filangieri, Cattaneo, Mazzini, Cavour, De Sanctis, Gramsci, Croce ecc, si sono opposti all’ingerenza della Chiesa cattolica negli affari temporali della realtà italiana. La questione migranti, eminentemente politica, non può corrispondere alla misura morale proposta da Papa Francesco. La politica si occupa del mondo così com’è, partendo dalla sua ‘verità effettuale’ insegna il Segretario Fiorentino. Ed i papi, da Bonifacio VIII a Urbano VIII, a Pio IX NON hanno arrecato gran bene all’Italia. E questo vien detto con il massimo rispetto verso Francesco.

Filippo Salvatore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: