Marcovecchio e Bocchino contro Paolucci e Menna

Alle esternazioni dell’assessore Paolucci e del sindaco Menna riguardo alla mensa dell’ospedale San Pio chiusa dai Nas e dal servizio ispettivo regionale l’altro giorno rispondono i consiglieri regionali della Lega Bocchino e Marcovecchio con questa replica che ha il pregio di ristabilire almeno la verità storica su questo fatto indubbiamente allarmante. “Hanno gestito la sanità per cinque anni, hanno ignorato e marginalizzato il Vastese, hanno battuto il record degli annunci senza realizzare una cosa buona per il ‘San Pio’, hanno voluto l’esternalizzazione del servizio mensa e oggi gridano allo scandalo per le condizioni della cucina dell’ospedale”. Ed ancora: “dovrebbero spiegare ai cittadini di questo territorio come abbiano potuto consegnarci una struttura tanto deteriorata e dei servizi così scadenti, non avendoci investito un soldo. Con l’esternalizzazione del servizio di ristorazione i pasti vengono preparati in centri cottura differenti e poi in ospedale solo distribuiti. In casi rarissimi viene cucinato qualcosa sul posto e comunque si tratta di preparazioni minime”.

“Tale organizzazione – concludono i due esponenti della Lega – è ben nota a chi l’ha voluta e oggi usa toni apocalittici non avendo alzato un dito per sanare le criticità della stessa cucina (come per l’obitorio). Per queste ragioni l’inaccettabile gazzarra costruita intorno a questa vicenda ricade su chi in cinque lunghissimi anni non ha saputo o voluto affrontare e risolvere questioni, quali il risanamento dei locali di servizio, che evidentemente non erano ritenute redditizie sotto il profilo del consenso”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: