Dei santi e dei morti, di noi

E’ un giorno che vale

E’ un giorno che vale
ancora, in noi,
dei nostri Santi,
una data ricorrenza
per credo,
d’amore,
di vita sana e feconda,
una promessa futura.

E’ una storia che vale
in un mondo
che male rovina,
che nelle cose si dis-fa,
che per sé, per noi
più valore non ha.

E’ una terra innovata
e pur vecchia, oscura,
che più non ha
pane quotidiano
da offrire, da spezzare
nell’agape dei vivi
in una con i morti,
con i nostri defunti,
con il Santo che fede
in Dio, un seme di luce
pone nel solco dei giorni,

che vive
qui in cuore, fra noi.

Gfp, di novembre 2019

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: