Incontro con il nuovo direttore Asl.. Il Comitato: “Segnali positivi”i

In merito all’incontro con l’assessore regionale Nicoletta Verì e con il nuovo direttore generale della Asl. Lanciano Vasto.Chieti, svoltosi ieri, il Comitato per la salvaguardia dell’Ospedale del Vastese ha emesso il comunicato stampa che segue.

È presto per dare un giudizio positivo ma anche per darne uno negativo. Abbiamo però apprezzato le parole (nonché il modo con cui sono state pronunziate) con le quali l’assessore alla Sanità Nicoletta Verì ed  il nuovo direttore generale della Asl Thomas Schael hanno annunciato l’acquisto di una Tac a 128 strati per l’ospedale San Pio ed investimenti in tecnologie per 400 mila euro sul territorio del Vastese. Chi s’aspettava l’annuncio della sala di emodinamica é forse come noi rimasto deluso ma non può non riconoscere che questà nuova dotazione strumentale, più potente di quella a 64 strati di cui si perorava da tempo l’acquisto, consentirà una diagnostica cardiaca e dell’ictus certamente più efficace di quanto possa allo stato attuale offrire il nostro ospedale.  E costituirá – ci piace pensare dopo aver sentito le affermazioni dell’assessore – unitamente all’acquisto  pur esso annunciato di un sistema di monitoraggio centralizzato per l’Unità Coronarica la premessa per poter ancor più ragionevolmente invocare la realizzazione dell’agognata sala di emodinamica.

Il Comitato per la salvaguardia dell’Ospedale di Vasto, che ha consegnato nelle mani del direttore generale anche un articolato promemoria sugli altri gravi deficit dell’ospedale, ha inoltre apprezzato l’annunciato programma di sostituzione delle apparecchiature medicali, la maggior parte delle quali in condizioni di vetustá ed obsolescenza, e plaude a questo investimento in tecnologie d’avanguardia di cui il San Pio ha realisticamente necessità e bisogno. Cosi come ha positivamente valutato il piano delle nuove assunzioni di personale giá in parte pubblicato sul sito avvisi e concorsi della Asl.

Sul mantenimento di questi impegni tuttavia il Comitato vigilerá ed incalzerá con il rigore e la passione di cui ha dato prova in questi mesi di lotta.

Primi firmatari

Giuseppe Tagliente, Antonietta Ottaviano, Arnaldo Tascione, Lello Villani, Alfonso Colantonio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: