Le bugie del Corrierone

Tipico discorso, quello dell’editorialista del Corriere, ( 9 agosto 2019) Massimo. Franco, in difesa dell’UE e della NATO. L’Italia , se alle elezioni del prossimi ottobre vincerà in modo chiaro la LEGA, ‘rischia l’isolamento ed il declino’ e sarà alla mercede dei ‘mercati’. Ma cosa è successo all’Italia negli ultimi due decenni? E’ stata isolata ed è entrata in declino, proprio a causa della sua adesione all’euro ed alle politiche dell’austerità decise dai banchieri tedeschi. Che la NATO sia un rudere se ne rendono conto anche a Bruxelles. Quindi si comincia a parlare di un esercito europeo e di una difesa gestita e pagata dagli europei. I primi ad essersi resi conto dell’inanità istituzionale e dello sciacallaggio economico che rappresenta la Banca Centrale Europea, sono stati i britannici che hanno sempre rifiutato, ed a ragione!, di far parte dell’euro e che hanno deciso di uscire dall’UE. Il Regno Unito sarà per aver scelto la Brexit, isolata ed entrerà in declino? Resta da vedere. Se alle elezioni nazionali del prossimo ottobre la spuntano in modo chiaro la Lega e Fratelli d’Italia e formeranno un governo autonomista rispetto all’UE, come reagiranno i mercati? NON reagiranno, perché sanno che con un’Italia nel mirino della speculazione, rischia di crollare tutto il sistema economico europeo e si arriverà allo sfascio ed all’eliminazione dell’UE. Con il recupero della Banca Centrale Italiana e l’eliminazione dell’euro, l’Italia riuscirà a far fronte ai vari tentativi di ricatto degli usurai di professione. Con le mani libere potrà fare investimenti interni che rilanceranno l’economia ed con una lira che controlla può emettere moneta e causare inflazione e ridurre in poco tempo la palla al piede del debito pubblico. In politica estera l’Italia sarebbe il paese mediterraneo principale e avrebbe tutto da guadagnare mantenendo una sana equidistanza tra gli USA e la Russia, tra la China e mondo islamico. Le previsioni di Cassandra ed i piagnoni presenti nelle varie redazioni dei quotidiani o delle emittenti televisive, facciano valere, se ne hanno il coraggio e la libertà, l amor di Patria. L’UE senza l’Italia NON ha senso e l’economia europea e mondiale, con un’Italia in profonda crisi e depressione, subirebbero uno choc di proporzioni enormi. Sarà proprio il ‘mercato’ ad evitarlo, per il proprio tornaconto. L’Italia può dormire tranquilla e contare di più se si formerà un governo di destra il prossimo autunno. Risposta all’editoriale di Massimo Franco, (Corriere della Sera 9 agosto 2019) La via inevitabile e il tempo perduto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: