Jovanotti? No party. Annullato il mega concerto

No Party. Come nella arcinota pubblicità della Martini, il Prefetto di Chieti, nella parte di George Cluney, ha bussato alla porta del Comune di Vasto ed ha sentenziato: No documentazione in regola? No Party. 

Finisce così in farsa la vicenda di questo mega concerto di Jovanotti che, nato per lanciare il nome della Città nel firmamento delle località turistiche più importanti, ha finito col farle rimediare la più brutta figura forse della sua storia millenaria per colpa di amministratori che hanno dimostrato di essere quel che ormai sappiamo  da tempo: una congrega di incapaci per di più sordi ed arroganti.

Immediate quanto vivaci le reazioni alla notizia della bocciatura del concerto.

La prima che si registra, mentre il Sindaco ha convocato una conferenza stampa per il pomeriggio, è quella dei consiglieri della Lega, Cappa e D’Alessandro, che hanno diramato il comunicato che segue.

《È da dicembre 2018, con l’annuncio del noto cantautore, che Vasto attende il Jova Beach Party. Non sono bastati 8 mesi per offrire ai cittadini, ai tanti appassionati, ai tanti turisti pronti a riversarsi in città, l’atteso evento. Un’Amministrazione sciagurata, insipiente, pasticciona e codarda, pronta a scappare persino dal Consiglio comunale, ha esposto Vasto ancora una volta al pubblico ludibrio. L’immagine della città è stata notevolmente danneggiata. Il Sindaco Menna e il suo assessore al Turismo, Carlo Della Penna, dovranno spiegare al prossimo Consiglio Comunale tutto ciò che è accaduto, che non ha riguardato soltanto, come si intende far credere, il problema della viabilità, della SS16 e dei parcheggi. In realtà, c’è tanto altro da chiarire e appurare sulla scellerata decisione del sito imposto da Menna e compagni. Tutto dovrà essere noto alla città. Sull’assessore inviteremo il Sindaco a rimuoverlo, sempre che il Sindaco non decida di rimuovere anche sé stesso, poiché è sempre il Comandante in capo che porta le responsabilità del disastro. Decine di migliaia di persone sono state illuse e ora si ritrovano con un biglietto in mano e tanta delusione addosso, mentre il Sindaco si ritrova con i suoi amabili gufi, gli unici animaletti a tenergli compagnia.
Un gruppo di dormienti ha pensato di poter guidare una Ferrari come si guida la macchinina della Villa comunale. Non sono bastati neppure i duri richiami del Prefetto, Dott. Giacomo Barbato, che ha cercato responsabilmente di svegliare e scuotere chi aveva trascurato la rilevanza dell’evento e la sicurezza da garantire a tutti i partecipanti. L’evento di Jovanotti, che avrebbe dovuto salvare una triste annata per l’Amministrazione Menna, si è trasformato nella pietra tombale che chiude definitivamente un cammino mai iniziato. Dal 2016 a oggi tre anni di nulla. Menna, per il Pd, voleva rendere grande Vasto. L’ha resa piccola, piccola. Ha perso un anno a sbagliare su Jovanotti, mentre Vasto ha perso tanti turisti per una grande occasione mancata. Cala miseramente il sipario su quanti avevano promesso di rilanciare Vasto e l’hanno definitivamente affossata. Permettete un’ultima domanda: quale grande star annunciano per l’anno prossimo?
Alessandra Cappa, Davide D’Alessandro》

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: