Carola Rackete invitata al Parlamento Europeo. Un’eroina di cartone

Carola Rackete invitata a prendere la parola davanti al Parlamento dell’Unione Europea. Un’eroina di cartone Carola Rackete, parte del racket del neo-schiavismo, sarà osannata da un Parlamento di facciata, senza potere reale che non ha saputo occuparsi in modo serio del fenomeno delle migrazioni illegali dall’africa sub-sahariana. Cui prodest? Rimane da chiarire se la Rackete merita la galera per aver infranto le leggi di uno stato sovrano, l’Italia. Quando penso ad un’eroina, mi viene in mente la Pulcelle d’Orleans, non la tedesca del politicamente corretto. Mi chiedo: perché tiene a far vedere in modo palese le sue minuscole protuberanze pettorali? .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: