Regione. Approvato l’equo compenso. Soddisfazione di Marcovecchio

Approvata in Consiglio Regionale la legge sull’equo compenso, una normativa che  stabilisce che i professionisti, architetti e ingegneri, prima di chiudere un iter con la pubblica amministrazione devono presentare un’autocertificazione attestante l’avvenuto pagamento della prestazione da parte del privato o di un ente che abbia affidato l’incarico.

A conclusione dell’iter approvativo, soddisfazione è stata espressa da Manuele Marcovecchio, presidente della II Commissione del Consiglio Regionale, per questa legge che tutela il diritto dei liberi professionisti ad essere retribuiti in maniera giusta per le proprie competenze.

“La soddisfazione è doppia – ha aggiunto Marcovecchio in un comunicato – per l’approvazione della L.R. 23/2019 con la quale si finanziano:

  • per complessivi 500mila euro le Province per effettuare lo sfalcio erba delle strade;
  • per 300mila euro il Genio Civile per assicurare interventi di primo soccorso a seguito di calamità naturali;
  • per 400mila euro le ATER per contrastare il fenomeno delle occupazioni illegittime/abusive”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: