Padre (?) Spadaro e l’ebrezza della polemica

Padre (?) Spadaro, omonimo del più noto e simpatico Odoardo Spadaro cantante ed attore fiorentino, ha capito che per esistere bisogna essere citati sui giornali o in TV: e cosa c’è di meglio che attaccare Salvini oggi sulla cresta dell’onda ed oggetto delle reprimende del clero dal pensiero unico? Ecco quindi che, per la smania di apparire questo gesuita (come papa Francesco), direttore di “Civiltà Cattolica”, twitta un messaggio che in un primo momento lascia sgomenti ma poi capisci che è funzionale a far parlare di sé, anche se i risultati non sembrano essere quelli voluti. Cosa “cinguetta” dunque il prelato: corredando il suo messaggio con le foto di quattro sanguinari dittatori, Pinochet, Ceausescu, Attila e Fidel Castro, il nostro li considera “dittatori seri” che hanno meritato l’incontro, l’abbraccio o la benedizione di diversi Papi, a sottolineare l’impossibilità di un incontro con Salvini che, si deve dedurre,  viene dunque affiancato ai suddetti dittatori. Ora credo che, al di là di qualunque ideologia politica o religiosa, è per lo meno grottesco, oltre che profondamente anticristiano fare certi accostamenti. In un delirio post prandium (forse) cade nel ridicolo anche se lo scopo di raggiungere l’attenzione dei media è stato raggiunto: ma forse, non pago del “successo” del suo cinguettio, ha voluto aggiungere un tocco personale al profondo senso del ridicolo raggiunto: a chi gli chiedeva perché quei pontefici in passato hanno incontrato dittatori tanto cattivi mentre, invece, Salvini, che non è un dittatore, non merita nemmeno una stretta di mano. Spadaro ha risposto lapidario che quella carrellata di fotografie era “una selezione di dittatori seri”. Ed io aggiungo “come Maduro in Venezuela”: ma forse lo aveva dimenticato. A questo punto non posso che consigliare al gesuita quanto la scuola salernitana suggeriva “Dopo pranzo  o riposare o passeggiare lentamente” (Post prandium aut stare aut lento pede deambulare): e aggiungerei “Noli Bibere”.

Elio Bitritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: