Bagno di folla per Salvini a Giulianova e Montesilvano

«Il 26 maggio la Lega deve diventare il primo partito europeo, perché questa è casa nostra e non sono gli altri a doverci dire cosa fare». Questo in sintesi il messaggio del ministro dell’interno Matteo Salvini ieri sera a Montesilvano ed a Giulianova. Non sono mancati tuttavia anche riferimenti ad altri temi che sono i cavalli di battaglia del partito quali la legge sulla legittima e la riduzione dell’immigrazione  la tutela primaria degli interessi degli italiani.«Prima di pensare a chi viene da fuori dobbiamo tutelare la nostra gente. Se il sindaco di Montesilvano ha una sola casa popolare a disposizione, la deve dare a un abruzzese ». Su questo versante il ministro si è anche soffermato sulla difesa del made in Italy, sulla lotta al precariato «che impedisce agli italiani di fare figli » e « alla difesa delle spiagge, come quella di Montesilvano, che noi abbiamo salvato dalla Bolkestein. A Bruxelles avevano da tempo deciso di togliere le concessioni ai nostri balneatori, volevano metterle all’asta, l’azione del nostro governo è stata determinante in tal senso ed i concessionari potranno continuare a svolgere tranquillamente il proprio lavoro». Un accenno infine alla rottamazione-ter della cartelle.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: