Vasto. Laboratorio d’artigianato tradizionale rumeno

‘Associazione Culturale Vocea Romanilor Vastesi ha organizzato, in collaborazione con la Nuova Direzione Didattica Vasto, all’interno della Scuola Aniello Polsi , un laboratorio di artigianato tradizionale in occasione delle prossime Festività Pasquali .

I bambini (di età 5/6 anni) , hanno dipinto uova di Pasqua sotto la guida delle insegnanti della Scuola Polsi e dei volontari dell’Associazione, presenti alla manifestazione.

Per questi, è stata un’occasione per dimostrare il valore delle tradizioni nazionali, spiegando con pazienza e competenza ai bambini le tradizioni e la loro simbologia per la Chiesa Ortodossa . I partecipanti hanno recitato poesie e cantato canzoni in tema pasquale.

L’Associazione Vocea Romanilor Vastesi ha iniziato una collaborazione con le scuole di primo grado di Vasto, attraverso un progetto interculturale intitolato “Cultura e tradizioni” , che vede come attori il Dirigente Scolastico Concetta Delle Donne, insieme allo staff di insegnanti della Scuola Materna Polsi e dall’altra parte, i membri volontari della Associazione rumena.

La collaborazione istituzionale che ha come prodotto il progetto “ Cultura e tradizioni”, verrà incrementato con altre attività, in occasione di ricorrenze laiche e religiose rumene ed italiane.

Preservare e trasmettere queste tradizioni di grande valore spirituale e culturale, è uno dei principali obiettivi dell’Associazione e delle comunità della diaspora rumena.

La pittura delle uova per Pasqua è una tradizione in Romania, Repubblica Moldova e Bulgaria che risale a tanti secoli fa.

Le uova dipinte sono un elemento unico nella cultura di questi paesi con la maggioranza di fede ortodossa che è una testimonianza della loro spiritualità.

L’uovo rosso è un simbolo del rinnovamento della natura e del seme della vita, ma l’uovo dipinto porta anche i motivi che generano gioia e stupore. Possono essere rappresentati i motivi religiosi o oggetti della vita di tutti i giorni. I motivi sono numerosi e vari. A volte, assumono la forma di corpi celesti, come il sole o la luna, altre volte possono assumere la forma di un elemento naturale, come le piante o animali, dei simboli religiosi, come la croce, o di vari utensili domestici. Esse variano a seconda della zona del paese in cui sono state effettuate. Ad esempio, il luogo più rinomato dove dipingono le uova di Pasqua e dove questo costume è stato trasformato in un’arte è la zona della Bucovina.
I motivi popolari che sono usati qui sono la spiga di grano, il sole, la foglia o la croce. In Muntenia e Oltenia si usano motivi più naturalistici ed i colori sono più tenui. In Transilvania e Banato c’è una ricca varietà di modelli e colori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: