Diritti senza doveri ?

Al giorno d’oggi si insiste tanto sui diritti, ma poco o niente si dice sui doveri del singolo cittadino.

Una lettura illuminante in tal senso è il volume Dei Doveri dell’Uomo di Giuseppe Mazzini ( scritto tra il 1850 – 60). Attualissimo.

I cittadini che fanno valere che non ci possono essere diritti senza doveri esprimono ormai un concetto RIVOLUZIONARIO. Nelle nostre società occidentali la libertà viene equiparata sempre di più con libertinaggio e ridotta ad egoismo, ad un bene di consumo immediato.
Viviamo in una società di rammolliti, dove l’eccezione è diventata la regola e siamo sempre di più sterili, condannati alla decadenza, all’ estinzione.
Per avere un’idea di cosa siamo diventati tracciamo un parallelo con la depravazione morale dei romani nel periodo imperiale. Non è un avvenire radioso che lasciamo in eredità alle future generazioni.

Filippo Salvatore

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: