Al regista vastese Di Gregorio il David di Donatello

Il regista vastese Alessandro Di Gregorio si è aggiudicato il David di Donatello 2019, nella sezione cortometraggi, con Frontiera. Il film girato a Lampedusa racconta la storia di un adolescente al primo giorno di lavoro da necroforo e di un giovane sommozzatore entrambi diretti in traghetto a Lampedusa. Non si conoscono, ma quando sbarcheranno sull’isola  il destino li porta a farli incontrare e conoscere : uno dovrà recuperare i corpi dei naufraghi, l’altro li dovrà seppellire.

La sezione cortometraggi del Donatello ha visto quest’anno 362 opere in gara, di cui 72 selezionate per le nomination.

Alessandro Di Gregorio è nato a Vasto nel 1974. Dopo le prime esperienze di scrittura per la fiction “Stiamo bene insieme” diventa aiuto regista. In seguito collabora con la Filmmaster dirigendo spot e altri prodotti video. Il suo primo documentario, 8744, vincitore di diversi riconoscimenti viene acquistato da History Channel. Dal 2006 collabora con diverse case di produzione e dirige programmi e documentari in onda sui principali canali televisivi nazionali.

Filmografia dal 2000:
2018 » corto Frontiera: regia
2015 » doc Non Siamo delle Rockstar: Operatore
2009 » doc Per chi Suona la Campanella: regia
2007 » doc 8744: regia, soggetto, sceneggiatura
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: