“Se questo è un uomo”

Dedicato alle atrocità raziali di ieri, alle infamie e ipocrisie politiche dell’oggi.

“Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un sì o per un no”.

(Primo Levi, 1947)

In similitudine con il sentire umano e poetico di G. Ungaretti, questo il mio contributo:

Uomini

Noi tutti, noi tanti,
credenti nel Verbo
o da un dèmone segnati,
irredenti sulla terra
viviamo,

inconsolati
uomini di urlo e di pena.

Giuseppe F. Pollutri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: