Italiani alla fame

Dalla Coldiretti arriva una dichiarazione allarmante che dà la misura reale della situazione italiana che prescinde dalle richieste dell’UE ma che certifica, senza giochetti di parole e senza propaganda politica, il fallimento della scelte economiche del precedente governo,

In pratica il comunicato della Coldiretti si sintetizza in “”La punta dell’iceberg della situazione di disagio in Italia sono i 2,7 milioni di persone che nel 2017 sono stati addirittura costretti a chiedere aiuto per il cibo da mangiare”. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare i dati Istat sulle condizioni di vita, reddito e carico fiscale delle famiglie relative all’anno 2017: Si tratta di persone che hanno beneficiato degli aiuti alimentari attraverso l’accesso alle mense dei poveri o molto più frequentemente con pacchi alimentari che rispondono maggiormente alle aspettative dei nuovi poveri (pensionati, disoccupati, famiglie con bambini) che per vergogna prediligono questa forma di aiuto piuttosto che il consumo di pasti gratuiti nelle strutture caritatevoli”. Per essere più precisi il dato Istat rilevato ci dice che a fronte di 114.000 pasti forniti agli italiani ci sono stati 2.550.000 italiani che hanno preferito accettare gli aiuti alimentari forniti in pacchi distribuiti dalla Agenzia per le erogazioni in Agricoltura. I “fruitori” di questi pacchi alimentari sono essenzialmente disoccupati, pensionati, famiglie con bambini che, forse per un certo senso di vergogna, preferiscono non farsi vedere nelle mense. All’interno di queste categorie spiccano numeri da vergogna: 455.000 bambini al di sotto dei 15 anni, circa 200.000 anziani sopra i 65 anni e circa 100.000 senza fissa dimora. La Coldiretti, in collaborazione con l’organizzazione “Campagna Amica” promuove nei mercati degli agricoltori a chilometro zero, una iniziativa che ricalca l’uso del “caffè pagato” dei napoletani, vale a dire “la spesa sospesa” che offre ai consumatori la possibilità di fare una donazione libera grazie alla quale acquistare prodotti da destinare ai più bisognosi.
Elio Bitritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: