Le minacce neo-fasciste alla democrazia sono solo fuffa

ll fascismo è stato un fenomeno storico dittatoriale durato solo poco più di 20 anni e sconfitto nel 1945. Come tale va visto. Le migrazioni economiche in gran parte dall’Africa sub-sahariana da oltre un decennio hanno permesso lo sbarco sul territorio italiano di circa 700.000 persone. Questi sono i veri termini dell’equazione su cui occorre riflettere. Le minacce neo-fasciste alla democrazia in Italia al giorno d’oggi, sono fuffa, facile retorica, esternazioni verbali contro un nemico fabbricato, in gran parte di comodo. E’ il facile fascismo dell’antifascismo, avrebbe detto Pasolini. Chi reagisce contro la presenza massiccia, illegale di migranti in Italia va etichettato di ‘fascista’? E’ giusto farlo? E cosa si intende se lo si fa? Non ha l’Italia il diritto di scegliere chi e in quale numero dovrebbe poter venire a vivere legalmente sul suo territorio, come fanno paesi d’immigrazione come il Canada o l’Australia? Certo che lo può, anzi lo dovrebbe, per evitare il neo-schiavismo che ne consegue. E chi afferma il contrario è in mala fede o è un ingenuo.

Filippo Salvatore