Vasto. Divieto di dimora ai comunali indagati per il cimitero

 

LA POLIZIA DI STATO ESEGUE ORDINANZA APPLICATIVA DI DIMORA NEL COMUNE DI VASTO NEI CONFRONTI DEI DUE DIPENDENTI COMUNALI ARRESTATI IN PRECEDENZA PER INDUZIONE INDEBITA A DARE UTILITA’.

Agenti del Commissariato di Vasto hanno notificato il dispositivo di ordinanza di misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Vasto, emesso Tribunale del Riesame dell’Aquila nei confronti di due uomini, indagati per le attività illecite messe in atto all’interno del cimitero di Vasto e per le quali è in corso il relativo procedimento penale.
La misura dell’obbligo di dimora nel Comune di Vasto era stata modificata con quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.
IL Tribunale del Riesame dell’Aquila ha accolto il ricorso presentato dal Procuratore della Repubblica Dr. Giampiero Di Florio, Pubblico Ministero del procedimento penale in questione, ripristinando nei confronti degli indagati la misura del divieto di dimora nel predetto Comune.
I due, oltre a non dimorare, non potranno accedere nel Comune di Vasto senza l’autorizzazione del giudice che procede.