Ma ‘Repubblica’ ama l’Italia?

L’economista tedesco Fuest. ‘Se continua così, l’Italia esce dall’euro. “O il governo di Roma cambia la sua politica o il vostro Paese sarà costretto ad abbandonare la moneta unica. Che però sopravviverà” ( da Repubblica)

Ecco la mia reazione ad una minaccia apertamente palese. L’arroganza teutonica si manifesta apertamente. Siamo arrivati a tanto a causa della pusillanimità della classe politica italiana. E la stampa si fa cassa di risonanza ed ingigantisce i problemi dell’Italia.

Il differenziale NON è un problema, afferma J.P. Morgan.

I fondamentali economici italiani sono solidi. Quindi bando alle voci di Cassandra di cui La Repubblica si fa cinghia di trasmissione acritica.

L’Italia esce dall’euro? E allora?

Vi siete mai chiesti perché il Regno Unito ha sempre mantenuto la sterlina come moneta, pur facendo parte dell’UE?

Ma Repubblica, e tanta altra stampa scritta e parlata, amano l’Italia? Perché di amor patrio ormai si tratta.

L’Italia sta affermando il diritto a farsi rispettare ed a difendere l’interesse nazionale e non è più pronta a sottostare al diktat della BCE ed, indirettamente, della Germania e degli speculatori apolidi.

Un esamino di coscienza al signor Calabresi, direttore de La Repubblica, le farebbe un gran bene.

Filippo Salvatore