Che ipocrita questo signor Ezio Mauro

A proposito del volume L’Uomo Bianco di Ezio Mauro, Feltrinelli, 2018

Macerata, 3 febbraio 2018: Luca Traini impugna una pistola e spara contro tutte le persone di origine africana che incontra. Resteranno a terra sei feriti.

Partendo dalla descrizione di quella tragica mattina, Ezio Mauro indaga, nel suo nuovo libro sulla mutazione culturale in corso, quella che, secondo lui, ha portato l’Occidente, e quindi anche l’Italia, verso una deriva razzista. È su questa mutazione che cresce la promessa populista.

A Ezio Mauro consiglio di andare nel foggiano e raccogliere i pomodori con gli ‘schiavi’ africani. Forse li capirebbe meglio.

Ammettiamo che l’Italia nei prossimi due/tre decenni accoglierà 30 milioni di migranti africani. Quale sarebbe il risultato?

Un problema enorme di pacifica coesistenza di etnie diverse per l’Italia, ma un nulla di fatto per i problemi nell’Africa sub-sahariana dove è in corso una vera esplosione demografica. Alla fine del presente secolo gli africani saranno oltre 2 MILIARDI.

Persino il pacifico Dalai Lama affermava poco tempo fa che gli europei hanno il diritto di restare europei. A meno che si sposi la logica di G. Soros.

Che ipocrita questo Signor Mauro. Anima generosa solo a parole.

Filippo Salvatore