Addio, Capitan Mileno.

 

Vasto questa mattina si è svegliata piangendo la scomparsa di una figura storica per il calcio cittadino.

Nella notte si è spento, all’età, di 79 anni, Vincenzo ‘Cenzino’ Mileno ex giocatore della Pro Vasto e allenatore dei tanti vastesi saliti alla ribalta del calcio che conta.

Non un semplice giocatore per la Pro Vasto ma uno di quelli capaci di lasciare il segno in campo entrando di diritto nella ristretta cerchia degli indimenticabili venendo premiato, qualche mese fa come una delle undici ‘Leggende Biancorosse’ nel sondaggio lanciato sul nostro portale,con la maglia numero 10 ritirata dal figlio Marco per le precarie condizioni di salute del papà.

Da giocatore con la maglia della Pro Vasto indossata come una seconda pelle ha toccato le 290 presenze restando tutt’ora il terzo posto nella classifica generale alle spalle di Lo Vecchio e De Santis.

Anche con i gol il suo nome resterà ben impresso nella storia del calcio vastese, con il suo piede fatato ha realizzato 65 reti, il quinto migliore di sempre.

Forte da giocatore e poi ottimo insegnante di calcio, tantissimo lavoro nel settore giovanile vastese crescendo sin da piccoli giocatori del calibro di Mario Lemme e Fiorenzo D’Ainzara, sue creature come Giuseppe Naccarella e Giorgio Ventrella solo per citarne alcuni. Poco altro da aggiungere, uno dei più grandi dello sport vastese, lascia un grande vuoto.

Domani martedì 2 ottobre, alle ore 15.30, le esequie funebri si svolgeranno nella Cattedrale di San Giuseppe.

Redazione Vasport