Podisti vastesi alla Grifonissima ed alla Ortona Challenge


Ci sono manifestazioni sportive che esaltano le prestazioni, altre il paesaggio, altre ancora si caricano dello charme acquisito edizione dopo edizione e che puntualmente richiama un gran numero di partecipanti.Quella andata in scena domenica mattina ad Ortona invece ha un sapore molto diverso che sa di Storia,quella con la “S” maiuscola e ricordi dolorosi risalenti a 75 anni fa, legati alla Seconda Guerra Mondiale. Si è infatti svolta la Ortona Challenge,gara podistica competitiva di 9 km a cui hanno preso parte circa 400 atleti, che ha voluto ricordare il 75°anniversario della sanguinosa battaglia tra truppe canadesi e tedesche per la liberazione della città che per l’entità delle distruzioni,del numero di morti(circa 3000)e la ferocia dell’evento bellico è stata definita la”la piccola Stalingrado”. E una gara gemella si è svolta in contemporanea dall’altra parte dell’Atlantico ad Ottawa,capitale del Canada, a simboleggiare l’unione che questo triste evento ha suggellato tra le 2 nazioni.Anche alcuni podisti vastesi,ovvero il vice presidente della Podistica Vasto Tonino Baccalà e Giuseppe e Donato Romagnoli,hanno voluto prendere parte a questa gara

il cui percorso ha abbracciato i luoghi più significativi della città,legati indissolubilmente alla battaglia.Sabato invece Marco Piscicelli ha corso la Grifonissima,un classico del podismo umbro,che si è svolta a Perugia.Poco più di 10 km il percorso,tutto concentrato nello splendido centro storico del capoluogo umbro e che ha visto la partecipazione di oltre 600 runners