Ripensando all’8 settembre del 1943

armistizio_1943_badoglio_thumb660x453Ripensando all’8 settembre del 1943
L’8 settembre del ’43 avrebbe dovuto sancire semplicemente la resa senza condizioni di un paese sconfitto militarmente, come era allora l’Italia. Il doppio gioco della monarchia Savoia e di Badoglio, da alleati dei tedeschi a loro nemici, costitui’ invece un vero tradimento. E fu l’inizio di una guerra civile tra italiani, detta anche guerra di liberazione, a favore o contro l’alleato tedesco che giustamente si comporto’ dopo l’8 settembre da forza di occupazione. Una data poco gloriosa della recente storia italiana che trasformo’ gli italiani in un popolo senza onore, in un popolo di traditori.

Filippo Salvatore