San Salvo. Fine settimana con ‘Progetto Sud Festival’

Sul palco Planet Funk, Marlene Kuntz, Rocco Hunt, Mistura Louca, Santino Cardamone e Motolov d’Irpinia.

locandina-progetto-sud-2018

Il 24, 25 e 26 agosto andrà in scena la quinta edizione dell’evento rivelazione del Centro Sud Italia organizzato dall’Associazione Culturale “Progetto Sud” con il Comune di San Salvo ed Eventi e Servizi. Il lungomare Cristoforo Colombo sarà anche quest’anno il protagonista dell’iniziativa gratuita che, in soli quattro anni, si è ritagliata un posto di primo piano tra le manifestazioni musicali di calibro nazionale.

Di grande qualità è il programma musicale di quest’anno che sarà così strutturato: venerdì 24 agosto si partirà con i Mistura Louca, patchanka orchestra del Salento, il cui nome (“miscuglio pazzo”) esprime al meglio la grande varietà di stili musicali proposti negli spettacoli della giovane band: reggae, punk, ska e gypsy punk e qualche sonorità popolare tipica della Grecia salentina.

Il gruppo nasce ufficialmente nel 2011 proprio nel cuore del Salento e dopo centinaia di concerti in location di ogni tipo, dà alla luce il primo lavoro discografico “Mistura”, composto esclusivamente da brani inediti, preceduto da vari singoli, come “Il Meridionale”, “Cosa ti Resta”, “L’Essenza” (2015). Dopo l’esibizione dei Mistura ci sarà il concerto dei Planet Funk che da quasi venti anni rappresentano una delle realtà più importanti del panorama della musica elettronica e dance internazionale, grazie alla distintiva natura di “collettivo” e ai successi ottenuti in questi anni.

I Planet hanno collaborato con Elisa, Emma, Giuliano Sangiorgi, Jovanotti, Pier Cortese, Raiz e Claudia Pandolfi nonché con artisti internazionali come i Simple Minds, Cecilia Chailly, Luke Allen e tanti altri. Nel 2015 il singolo We-people è stato scelto per la campagna globale di Save the Children per combattere la mortalità infantile mentre nel 2017 i Planet Funk si sono esibiti in occasione del Concerto del Primo Maggio con Another Sunrise, Non Stop e Who Said (Stuck in the UK).

Sabato 25 agosto in apertura salirà sul palco di Progetto Sud Santino Cardamone, cantautore folk/blues noto per la sua partecipazione a XFactor nel 2015, durante la quale ha lasciato senza parole pubblico e giudici, in particolare Elio che lo ha voluto l’anno seguente a Strafactor.
Nel 2016 ha partecipato al concertone del primo maggio di Roma in piazza San Giovanni. Inoltre ha aperto i tour di grandi artisti italiani come Irene Grandi, Luca Carboni e Modena City Ramblers, ha suonato assieme al celebre cantautore Luigi Grechi (fratello di Francesco De Gregori). 
Una voce di velluto, ma di quello ruvido, in un ritmo schietto e travolgente, perfettamente riconoscibile nel disco “Uomini Ribelli” che conferma l’avvenuta maturazione artistica del cantautore folk.

A seguire sempre il 25 si esibiranno i Marlene Kuntz, gruppo alternative rock italiano che porterà a San Salvo il tour estivo “Due di me”, un doppio concerto composto da una parte acustica e una elettronica che si propone di interpretare un tema assai caro a cinema e letteratura nell’arco di tutto il Novecento, ovvero “il doppio”. Nella prima parte della scaletta la band presenterà i pezzi tratti dagli album che hanno centrato o anche solo sfiorato questa dimensione. Nella seconda parte del concerto ci sarà spazio per i grandi successi dei Marlene, quelli più richiesti dai fan nei loro live.

Domenica 26 agosto sarà la volta dei Motolov d’Irpinia, autori degli album di inediti “Le nuvole del cielo terrone”, ” Se trovo lavoro ti sposo”, “Padrone e Sotto”. E’ una delle band campane più attive con migliaia di fans e all’attivo centinaia di concerti, tra i quali le aperture dei live di E. Bennato, V. Capossela e Lo Stato Sociale. Il genere musicale che propongono è world punk folk ska rock.

Dopo i Motolov ci sarà il concerto di Rocco Hunt, una giovane e affermata voce del rap italiano con uno stile del tutto personale che affonda saldamente le radici nel tessuto sociale e urbano da cui proviene, le case popolari della Zona Orientale di Salerno.

Fin da piccolissimo la musica è la sua più grande passione e ben presto diventerà il suo strumento più efficace per trasmettere e cercare di realizzare i sogni e le speranze di un bambino di periferia: “A’ music’ è speranz” (La musica è speranza) come celebra nella sua prima autoproduzione targata 2010. Collabora con Clementino, Federico Zampaglione, Eros Ramazzotti ed Enzo Avitabile; nel 2014 vince il 64° Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte con il brano “Nu juorno buono” (certificato platino) contenuto, insieme a “Vieni come me” (certificato oro), nell’album “’A verità” (certificato disco di platino); è tra gli autori del fortunatissimo singolo “Roma-Bangkok” di Baby K feat Giusy Ferreri che conquista 8 platini; nel 2017 partecipa al Concerto del Primo Maggio a Roma. A marzo 2018 viene scelto per essere uno dei 10 giudici della prima edizione di Sanremo Young.

Lo scorso primo maggio Rai Cinema presenta agli Incontri internazionali di cinema di Sorrento “Arrivano i prof”, una commedia scolastica ispirata a “Les Profs” che vede Rocco sia come autore della tracklist che come protagonista al fianco di Ivan Silvestrini, Claudio Bisio, Lino Guanciale e Maurizio Nichetti.

L’inizio dei concerti è previsto per le ore 21.00.

Ad accompagnare la ricca proposta musicale di “Progetto Sud Festival” ci saranno i gustosi piatti dello “Street Food d’aMare”, organizzato in collaborazione con Circus Eventi, uno dei maggiori organizzatori di iniziative di street food in Italia. I prodotti gastronomici dell’originale cibo da strada proposto in occasione di Progetto Sud si potranno degustare dalle ore 18.00, orario di apertura dei food truck. E dalle 18.00 alle 21.00, in attesa dei concerti live, musica con dj set.