In Abruzzo la Lega correrà da sola.

Giuseppe-Bellachioma
(l’on. Giuseppe Bellachioma)
La decisione è stata presa in accordo con i vertici nazionali, considerato il buon momento della Lega e che abbiamo già il candidato presidente, ci sentiamo sicuri e tranquilli, quindi invece di aspettare le calende greche abbiamo deciso che per il momento la linea è quella di correre soli».
Con questa dichiarazione a caldo, resa pubblica a 24 h esatte dall’annuncio delle dimissioni del presidente D’Alfonso, il coordinatore regionale della Lega Abruzzo, on. Giuseppe Bellachioma, ha lanciato il guanto di sfida al centrosinistra ma anche allo stesso centrodestra.
Che faccia sul serio oppure no è tutto da vedere, nonostante assicuri che la decisione è stata concordata con lo stesso Salvini e col numero due della Lega, Giorgetti.
Ai più pare piuttosto una provocazione nel tentativo di accelerare i tempi delle decisioni sulla figura del candidato presidente ed evitare estenuanti trattative con Forza Italia, che rivendica la leadership, e con Fratelli d’Italia che addirittura subordina le scelte da fare alla stesura di un programma,  ma è presto per dirlo. Al momento l’unica reazione che si registra tuttavia alla dichiarazione di Giuseppe Bellachioma è quella del sen. Gaetano Quagliariello, il quale che contesta la scelta annunciata definendola un «suicidio politico».