Eletto il cda dell’Agir, l’Autorità per la gestione integrata dei rifiuti.

Fumata bianca all’Agir (l’Autorità per la gestione integrata dei rifiuti) che ha finalmente un consiglio d”amministrazione ed è quindi in grado di funzionare.

Ieri sera all’Aquila è stata infatti ratificata la nomina del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, alla carica di presidente dell’assemblea dell’Autorità regionale dei rifiuti, ed effettuata l’elezione dei componenti del Consiglio d’amministrazione.

pierluigi-biondi-300x225

Ne fanno parte, in virtù di un accordo tra centrodestra e  centro-sinistra,  i sindaci di Pescara, Marco Alessandrini, Avezzano (L’Aquila), Gabriele De Angelis, San Salvo (Chieti) Tiziana Magnacca, Elice (Pescara) Domenico De Massis, Bellante (Teramo) Giovanni Melchiorre, Cansano (L’Aquila) Mario Ciampaglione e Guardiagrele (Chieti) Simone Dal Pozzo. Le modalità di questo accordo non sono piaciute alla Lega, che ha definito senza mezzi termini un “inciucio” la proposta di presentare una lista unica e non mista centrodestra/centrosinistra e anche sostenuto l’opportunità di un rinvio in considerazione della prossima scadenza del Consiglio Regionale e di numerose altre amministrazioni comunali. I Sette sindaci della Lega più altri due di  area centro destra hanno abbandonato la seduta per protesta. Le polemiche che stanno facendo seguito alla seduta rischiano adesso di allungare le distanze tra Forza Italia e Fratelli d’Italia in vista delle prossime scadenze elettorali.