Respinto il ricorso dei Cinquestelle vs D’Alfonso

Secondo la magistratura aquilana l’incompatibilità di D’Alfonso scatta dopo dopo la convalida da parte della Giunta per le elezioni del senato  

luciano-dalfonso

Il Tribunale civile dell’Aquila ha rigettato il ricorso presentato dal M5S con il quale si chiedeva l’incompatibilità del governatore Luciano D’Alfonso, eletto senatore del Pd lo scorso 4 marzo, con la carica di presidente della Giunta abruzzese. Il tribunale, secondo quanto si è appreso, ha condannato alle spese legali i pentastellati. I giudici si erano riservati la decisione dopo l’udienza che si è svolta ieri: nella sentenza hanno accolto la tesi difensiva secondo la quale la scelta tra le due cariche elettive dovrà essere effettuata dopo la convalida da parte della Giunta per le elezioni del Senato della elezione a senatore.