Ecce iterum Saviano, compari e balle

saviano    edoardo-albinati

Sono costretto, dopo aver sentito e letto, grazie alla compiacente e supina complicità di tanti giornalisti, a fare alcune precisazioni che i “sacerdoti”, servi del politicamente corretto, continuano a recitare come un “rosario” laico. Intanto tutti hanno invocato l’operazione “Triton” (loro dicono “traiton”) che imponeva, grazie alla disponibilità di Renzi, lo sbarco dei migranti regolari ed irregolari nei porti italiani: ho scritto imponeva poiché l’operazione Triton non è più in vigore da febbraio scorso, sostituita dalla operazione “Themis”, che NON prevede l’obbligo di sbarco in Italia. Ciò significa che viene data attuazione alla Convenzione di Amburgo che prevede lo sbarco nei porti PIU’  VICINI (Malta o Tunisia nel caso specifico). Un piccolo passo indietro per spiegare l’operazione Triton che ha visto la candida confessione di Emma Bonino, ministro degli esteri del governo Renzi, per cui in cambio dalla accoglienza TOTALE in Italia, il bulletto avrebbe avuto una maggiore flessibilità nei conti! per me questo si chiama “tradimento” o, se volete, concussione. Ma questo accordo ci dice anche un’altra cosa, il Trattato di Dublino può essere facilmente superato da un qualsiasi altro accordo! Torniamo alle sinistre bufale dei servi dell’informazione politicamente corretta: per confutare i dati di Salvini circa la presenza di stranieri in Italia, viene presentata una tabella che illustra il numero di stranieri per mille abitanti in Europa: da questa tabella (cito solo alcuni dati) si vede chiaramente che in Svezia ci sono 23,4 stranieri ogni 1000 abitanti, Malta 18,3/1000, Germania 8,1/1000, Francia 4,6/1000 e Italia solo 2,4/1000!  Di cosa dunque si lamenta il “fascista-populista-sovranista”?

tabella rifugiati

Si lamenta del fatto che ancora una volta, si contrabbanda la verità dato che quella tabella si riferisce ai soli RIFUGIATI e la Commissione Europea (non Salvini) certifica che almeno l’80% dei migranti che arrivano in Italia sono irregolari, vale a dire clandestini. Saviano, il guru delle balle, interviene da par suo nella caccia ai razzisti affermando diverse, cose a cominciare dal fatto che NON è vero che l’UE ci ha lasciato soli! ora, a parte il fatto che Spagna Francia, Austria e Malta (gli episodi più recenti) si comportano come sappiamo, ma questo bipede parlante ignora anche quello che la Merkel e tanti altri membri del pseudo governo europeo affermano circa il fatto che l’Italia è stata lasciata sola e che continuano a ringraziarla per aver accolto tanti stranieri.  Facendo sfoggio di una approssimativa conoscenza dell’Aritmetica (non della Matematica assai più complessa) il solito Saviano, dovrei dire “ecce iterum Savianus” fa sapere, sempre a Salvini ed agli italiani che non sanno, che l’UE ha stanziato negli ultimi 6 anni qualcosa come 800 milioni di euro! anche a mente è facile calcolare che si tratta di circa 130 milioni di euro l’anno che sono MENO del 3% dell’intera somma che l’Italia spende per l’accoglienza (senza contare l’assistenza sanitaria e “integrazione culturale”). Ammette un istante dopo che sì, è vero che l’Italia spende 5 miliardi ma l’UE ci concede di non ascriverli a bilancio: che è come dire che NON li spende! idiozia pura, aggiungendo che per questo motivo non vengono prelevati dalle tasche degli italiani ma del solito “mazzamarello”  (come se non andassero ad alimentare il debito pubblico): ma probabilmente ci crede e forse non è punibile per manifesta incapacità cognitiva. Non pago (nel senso non soddisfatto delle idiozie fino ad ora dette, concede il Don Chisciotte di Manhattan, che un governo abbia il diritto di chiedere la revisione di un trattato (bontà sua!), ma non sulla vita dei migranti! … meglio, aggiungo io, sulla pelle degli italiani  o fa su l’auspicio di quell’individuo che non so definire ma è pur sempre una icona della sinistra intellettuale, che risponde al nome di Edoardo Albinati già vincitore del Premio Strega 2016  che, in occasione della presentazione di un suo libro in una libreria Feltrinelli (!) di Milano dichiara “Io stesso, devo dire, con realpolitik, di cui mi sono anche vergognato, ieri ho pensato, ho desiderato che morisse qualcuno sulla nave Aquarius. Ho detto: adesso, se muore un bambino, io voglio vedere cosa succede per il nostro governo”. A parte il chiaro sintomo di una mente malata, avrei ricordato a questo bipede umano che Salvini per ben due volte ha offerto al capitano della nave di trasbordare donne e bambini senza avere risposta, evidentemente perché questi aveva qualcosa nascondere o perché anche lui sperava in qualche incidente grave.  Infine, sempre Saviano, questo tuttologo che non capisce nulla, torna sul refrain della necessità degli immigrati per tamponare la crisi demografica degli italiani. Purtroppo, gli concedo il beneficio del dubbio, questo minus habens non si chiede (probabilmente perché non ci arriva) quali sono le cause del decremento demografico e trova la soluzione più semplicistica “facciamo arrivare gli africani che sono notoriamente prolifici”! Se solo fosse abituato a pensare ad alta voce e non per interposta persona, si chiederebbe e chiederebbe ai suoi azionisti di maggioranza se fra le cause ci sia una certa disoccupazione giovanile, se tra le cause ci sia la precarietà del lavoro per quelli che lo hanno, se tra le cause ci sia la mancanza di strutture di accoglienza per i figli di giovani coppie: ecco, forse se si facesse qualche domanda, se la facesse NON a chi ha fino ad oggi “governato” l’Italia, se la facesse a qualcuno non fazioso, forse comincerebbe ad attivare le sinapsi cerebrali e forse potrebbe anche imparare l’Aritmetica, almeno quella delle “tabelline”.

Elio Bitritto