“Borghi d’Abruzzo” vola su facebook…!

 

download (1)

Quattro anni fa nasceva la pagina facebook “Borghi d’Abruzzo” amministrata da Raffaele di Loreto, Antonio Pattuglia ed Angelina Iezzi che vede , come moderatori, Nicola De Camillis Baiocchi e Marcello Bortolotti. Di Loreto si definisce sincero ma antipatico ed odioso e perciò difficile essergli amico. Secondo me, però, non è proprio così se è riuscito a far crescere questo gruppo ed a farlo arrivare a quota 50.049. Ha escluso le quattro città di provincia a favore dei borghi, dai più piccoli ai più grandi, per dare maggiore risalto e visibilità, tramite immagini, video, commenti, notizie storico-artistiche, religiose, informazioni sulle feste, sagre e tradizioni, a quelli che sono iscritti al gruppo, così scrive lui. Un anno fa, Wilma Guetti, con l’approvazione dello stesso Di Loreto, ha creato una pagina all’interno del gruppo che ha chiamato “Diario Eventi”, perché lei dice che: “Se è vero che i ricordi non si possono rivivere, almeno si possono rivedere”. Wilma è nata in Uruguay da padre italiano e madre uruguaiana. Vive in Italia dal 1979, è sposata con Marino Pasqua, ha due figli e tre nipoti. Casalinga ma appassionata del web, ha coinvolto il marito in questa sua avventura. Le piacerebbe riunire in un’unica pagina, dentro quella di “Borghi D’Abruzzo”, un racconto accurato con foto, commenti e video di ogni evento che si svolge tramite “Giroborgo, Girotrekking, Girogusto, Auguriborghi e Ciaspolata”. L’intento è quello di realizzare un documentario dell’evento vissuto dal gruppo, traducendo gli articoli più rilevanti in inglese e spagnolo, per soddisfare le esigenze degli emigrati abruzzesi all’estero. Pensa di realizzare un diario dove racconterà tutto fin dalla data della creazione del gruppo, il 30 marzo 2014. “Abbiamo la fortuna di vivere in una regione meravigliosa- dice Wilma- che forse non conosciamo o conosciamo poco.Pertanto quello di andare per borghi è un buon modo per impegnare qualche domenica per godere di queste bellezze e della gioia di stare insieme ma soprattutto che aumenti la voglia di mantenere e migliorare le condizioni del nostro patrimonio storico, artistico e culturale, coinvolgendo le istituzioni locali”.Termino qui il mio articolo ma ora ho quasi paura nel farlo pubblicare e poi condividere, come faccio con gli amici ai quali dedico un po’ di notorietà. Vi spiego: proprio ora, scorrendo la pagina di “Borghi D’Abruzzo”, ho letto le restrizioni che sono incluse nel regolamento, dettate da Raffaele Di Loreto. Fra le varie cose che non si possono fare ce n’è una che mi riguarda d vicino: “Sono vietati post di cronaca e condivisioni di link giornalistici”. Che dite provo a condividere questo articolo? Ma sì va…che potrà succedere? Del resto anche io mi rispecchio un po’ nella descrizione che da di sé il nostro amico. Ciao Raffaele!

Anna Maria Orsini