Apnea Team Abruzzo, sette medaglie per sette atleti

 

Apnea Team Abruzzo_Trofeo Just Apnea

Ben sette le medaglie al collo degli atleti dell’Apnea Team Abruzzo al meeting di Bari. Alla XVII edizione del Trofeo ‘Just Apnea’ gli atleti della squadra biancazzurra hanno ben figurato salendo tutti sul podio. Infatti, Nunzio Mazzocchetti è risultato primo nella III categoria dinamica senza attrezzi conquistando pure il passaggio di categoria; Massimiliano Scè è salito sul gradino più alto del podio nella II categoria senza attrezzi; Filippo Galante ha conquistato il secondo posto nella III categoria con attrezzi agguantando anche il salto di categoria; nella II categoria con attrezzi successo per Ilenia Colanero, anche lei con il salto di categoria, e seconda posizione per la compagna di squadra Laura D’Annunzio; Luigi La Verghetta, primo nella II categoria con attrezzi; conferma per Mauro Splendore, terzo nella categoria élite monopinna, ma con il nuovo primato regionale.

Quella di Bari, però, è stata una presenza a ranghi ristretti in quanto l’Apnea Team Abruzzo è stata impegnata nel contemporaneo memorial ‘Matteo Santucci’, ad Ortona, manifestazione giunta alla terza edizione, che ha visto i biancazzurri, insieme alla FIPSAS e alla SICS-Scuola italiana di cani salvataggio, collaborare anche all’organizzazione curata dall’A.S.D. Aspromare.

Santucci è stato il fondatore del gruppo facebook Pesca Subacquea Abruzzo ed morto giovanissimo a 25 anni in un incidente motociclistico.

Quello ortonese è stato un evento di solidarietà incentrato sul raduno di pescasub e pescatori in mare collegato alla raccolta fondi destinata a bimbi senza famiglia. In particolare, tutto il pesce pescato è stato venduto in un’asta di beneficenza e il ricavato è stato devoluto per le finalità stabilite, il tutto mentre si svolgevano dimostrazioni di salvamento con i cani e lezioni di pesca con la canna riservate ai giovanissimi.

Non solo competizioni, dunque, ma soprattutto grande attenzione verso tutto ciò che riguarda la promozione degli sport acquatici riservando il giusto spazio ai percorsi formativi e alla solidarietà.

Luigi Spadaccini