Monteodorisio. Depositata l’autopsia sul corpo dell’uomo assassinato

ris-lizzi

Depositata la perizia autoptica sul cadavere di Antonio Lizzi, il pensionato di Monteodorisio ritrovato senza vita nella sua abitazione il 4 febbraio scorso. Secondo il perito , l’anatomo patologo Pietro Falco, l’uomo è morto per “asfissia meccanica” da compressione violenta del torace dopo una violenta aggressione che gli ha causato la perforazione dei polmoni a seguito della violenta frattura del torace e la rottura di numerose costole.  Il torace del pensionato è stato straziato.  Gli investigatori . a quanto si è appreso stanno procedendo anche all’esame del Dna dopo aver prelevato frammenti di pelle sotto le unghie della vittima.