L’indifferenza del Comune di Vasto per la Pilkington

 

pilkingtonI consiglieri comunali della Lega  Alessandra Cappa, Davide D’Alessandro e
Francesco Prospero hanno.presentato una interrogazione urgente al sindaco sulla crisi alla Pilkington. Nel documento si esprime seria preoccupazione per l’ormai prossima scadenza dei contratti di solidarietà per i 140 esuberi nei confronti dei quali potrebbe scattare il licenziamento collettivo e per la fine degli ammortizzatori sociali prevista a settembre. In termini più generali i consiglieri richiamano all’attenzione del primo cittadino di Vasto cbe il persistere della fase di stagnazione delle commesse  potrebbe comportare per il prossimo triennio una pianificazione che porterà a 800 gli esuberi previsti, che rappresentano poco meno del 50% degli addetti. Questa terribile prospettiva, lamentano gli interroganti, non sembra tuttavia turbare l’amministrazione vastese che, fino ad ora, non ha assunto alcuna iniziativa per avviare anche un percorso minimo di confronto con l’azienda e con i sindacati.
“Da parte dell’amministrazione Menna indifferenza e silenzio – rilevano i consiglieri della Lega – mentre, nella vicina San Salvo, il sindaco Tiziana Magnacca ha già convocato un tavolo di discussione a cui ha invitato  tutti i parlamentari nazionali e regionali.

“Come consiglieri della Lega siamo vicini alle tante famiglie del territorio chiamate a convivere con la precarietà”.