176.ooo abruzzesi vanno al voto il 10 giugno

 

urn-doppio-voto

Sono 176.025 gli abruzzesi chiamati ad esprimersi il prossino 10 giugno. Sono solo due i comuni con più di 15.000 abitanti (Teramo e Silvi) e dove dunque potrebbe esserci un ballottaggio domenica 24 giugno.

 In 6 Comuni si torna al voto prima della naturale scadenza, come a Teramo dove l’amministrazione Brucchi è caduta in anticipo.

Stessa cosa anche a Montorio al Vomano, Nereto e Silvi per la provincia di Teramo e Lucoli e Massa d’Albe per la provincia dell’Aquila.

Nell’aquilano Tornano al vuoto anche i cittadini di Barete, Castellafiume, Oricola, San Benedetto dei Marsi, Scanno.

In provincia di Pescara sono 9 i Consigli Comunali che dovranno essere rinnovati: si tratta di quelli di Bussi sul Tirino, Cepagatti, Loreto Aprutino, Nocciano, Pianella, Pietranico, Roccamorice, San Valentino, Turrivalignani.

In provincia di Chieti, invece, torneranno al voto poco più di 7600 persone e precisamente nei comuni di Fallo, Frisa, Pizzoferrato, Torino di Sangro, Villa Santa Maria.

Nel teramano invece 120 mila persone  chiamati alle urne: ad Alba Adriatica, Atri, Castilenti, Civitella del Tronto, Controguerra, Notaresco.