Arrestati i rapinatori dei bancomat.Operarono anche a Vasto

bancomatboomUna vasta operazione dei Carabinieri del Comando provinciale di Teramo è stata condotta stamane nel Teramano e nel Foggiano, per l’esecuzione di nove ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del Tribunale di Teramo, Roberto Veneziano.

O provvedimenti riguardamo altrettanti componenti di una banda che si ritiene responsabile di una serie di assalti ai bancomat con l’esplosivo, la cosiddetta ‘banda della marmotta‘, a capo della quale sarebbe ol titolare di un negozio di telefonia di Orta Nova (Foggia).

Questi i nomi degli arrestati: Massimo Furio, 38 anni di Orta Nova, Gabriele De Simone (33) di Cerignola (Foggia), Luigi De Simone (58) di Orta Nova già detenuto a Vasto, Giuseppe Pugliese(40) di Cerignola, Eugenio Cinquepalmi (30) di Cerignola, Vincenzo Capone (36) di Stornara (Foggia), Pietro Intenza (42) e Michele Intenza(21), entrambi di Tortoreto, e Vincenzo Serra (33) di Barberino del Mugello (Firenze).

A portare sulle tracce della banda era stato il ritrovamento di una macchina con targa rubata, a Tortoreto nell’ottobre scorso, utilizzata dai carabinieri come ‘cavallo di troia‘ per seguire la ‘batteria’ della banda, attraverso le intercettazioni ambientali. A bordo c’era infatti un congegno esplosivo, la cosiddetta ‘marmotta‘, e ‘l’ariete’ in ferro, oltre ad altri materiali per lo scasso. Il successivo arresto di tre componenti a Vasto, il 12 dicembre scorso, portò al sequestro di un ordigno esplosivo artigianale e di dieci chili di chiodi a tre punte, da utilizzare in caso diinseguimento per sfuggire alle forze dell’ordine.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: