Balneabile la costa abruzzese

11211_282_Parco-Costa-TeatinaBalneabile la gran parte dei 126 km della costa abruzzese, anche se con diversi livelli di qualità delle acque. Cinque soltanto i tratti attualmente interdetti: I dato sono stati comunicati dall’Arta, (Agenzia regionale per la tutela dell’Ambiente) che ha effettuato i primi prelievi sulle acque del mare abruzzese dal 16 al 18 aprile in 114 punti. I risultati delle analisi, visiibili sul sito dell”Arta, si potranno consultare, anche tramite smartphone, sul Portale delle acque del ministero della Salute www.portaleacque.salute.gov.it.
“I risultati – ha dichiarato il direttore dell’Arta Francesco Chiavaroli – vengono immediatamente condivisi, tramite Pec, con i Comuni che devono emettere conseguenti ordinanze e apporre adeguata segnaletica”. I punti chiusi sono: a Giulianova 360 metri a nord della foce del Tordino, a Pescara le zone antistanti via Galilei e via Balilla, a Francavilla al Mare 140 metri a sud del fosso San Lorenzo, a Ortona (Chieti) 50 metri a nord della foce del fosso Cintioni