Viva le donne.

urn-doppio-voto

Si dimette il nostro presidente senatore o verrà dichiarato decaduto ?

Mentre la politica regionale si interroga su queste domande il Pd, consapevole di andare incontro ad un altro bagno di sangue se si tornasse al voto in autunno, è al lavoro per rinviare alla prossima primavera le elezioni regionali.

E l’escamotage l’ha già trovato, a quanto sembra, nella richiesta di modifica della legge elettorale vigente che non prevede la cosiddetta preferenza di genere, cioè la possibilità di votare necessariamente per un uomo ed una donna  sulla stessa scheda. Con la scusa delle donne e con la complicità dei maschietti, che sarebbero in questo caso molto ma molto galanti, chi potrebbe obiettare se si andasse molto per le lunghe per la modifica della legge

(Impaginato.it)