Tornano i Giovedì Rossettiani

DSCF3403 t

Tornano i ‘Giovedì Rossettiani’. Nel mese di aprile, infatti, prenderà il via l’edizione 2018 dell’iniziativa, intitolata ‘Scenari diVersi – poesia a teatro’.

Sono cinque gli eventi previsti.

Si inizia con ‘Quasimodo operaio di sogni’. Il 5 aprile, Alessandro Quasimodo, figlio del noto poeta nonché Premio Nobel per la Letteratura Salvatore, si esibirà a Palazzo d’Avalos in una performance di recitazione per ricordare la figura del padre nel cinquantenario della morte.

I successivi appuntamenti si terranno presso il Teatro Rossetti.

Il 12 aprile Franco Arminio, “uno dei poeti più importanti di questo Paese”, secondo Roberto Saviano, presenterà ‘Cartoline dai morti 2007-2017’, definito dal suo autore “una sorta di diario dei miei momenti di ansia più acuti”. Un’opera incentrata sulla fine dell’esistenza terrena, raccontata da vari protagonisti.

Il 19 aprile Edoardo Leo ci proporrà ‘Ti racconto una storia’, un’opera capace di coniugare parole e musica. Saranno letti racconti di scrittori come Italo Calvino, Umberto Eco e Gabriel Garcia Marquez.

Il 26 aprile Lino Guanciale (con la regia di Davide Cavuti) si esibirà nello spettacolo ‘Itaca’, incentrato sulla figura dell’eroe Omerico Ulisse.

L’ultimo evento si svolgerà il 3 maggio. Giorgio Pasotti (con la regia di Davide Cavuti) si esibirà in ‘Forza, il meglio è passato’. L’opera, il cui titolo è ispirato alla famosa frase di Ennio Flaiano “Coraggio, il meglio è passato”, si snoderà attraverso la storia e gli aspetti della vita di vari personaggi del teatro e della letteratura.

La manifestazione è stata presentata con una conferenza stampa svoltasi presso Palazzo di Città, presenti i rappresentanti della Giunta Menna e del Centro Europeo di Studi Rossettiani (CESR).

Secondo Francesco Menna, sindaco di Vasto, quella che è la decima edizione de ‘I Giovedì Rossettiani’ vede “personaggi di qualità e di grande fama” e “porterà a Vasto nuova linfa nel settore culturale”. Il sindaco non ha mancato di ricordare i successi delle precedenti edizioni dell’iniziativa e di sottolineare la stretta collaborazione tra il Centro Europeo di Studi Rossettiani e l’Amministrazione comunale.

“Avremo ospiti di altissimo livello”, ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Cultura Giuseppe Forte. L’uomo politico ha rivendicato, per la cultura, “un ruolo preminente all’interno di questa collettività”.

Nel suo intervento, il prof. Gianni Oliva, direttore del Centro Europeo di Studi Rossettiani, ha illustrato il calendario degli eventi.

Oliva, che ha ringraziato l’Amministrazione comunale per la collaborazione all’iniziativa, ha sottolineato il contributo del Centro da lui presieduto per la cultura e il prestigio di Vasto (“Non dimentichiamo che il CESR ha avuto, nel 2013, il prestigioso Premio Gutenberg”).

I biglietti e gli abbonamenti necessari per assistere ai 4 eventi che si terranno presso il Teatro Rossetti sono acquistabili presso la Biblioteca Mattioli, mentre l’evento dedicato a Salvatore Quasimodo sarà gratuito.

Marco Sfarra

Vastinforma

Vastinforma, il blog di Vasto, del Vastese e… non solo!