“ Progetto Martina”, i Club Lions incontrano gli studenti degli Istituti Superiori di Vasto

WP_20180317_09_28_37_Pro-FILEminimizer

Anche in questo anno sociale 2017-2018 i tre Club Lions vastesi: Vasto Host, Vasto “Adriatica Vittoria Colonna” e Vasto “New Century”,hanno riproposto il loro service “Progetto Martina” che già da alcuni anni organizzano insieme, ai due Istituti Superiori di Vasto, il Polo Liceale “R. Mattioli” e l’Istituto di Istruzione Superiore “E. Mattei”.

Il Progetto è intitolato a Martina, una sfortunata ragazza colpita in giovane età da tumore al seno. Mentre conduceva la sua lotta contro il male, Martina aveva rivolto ai medici che la stavano curando, tra cui alcuni soci Lions, l’invito a lanciare una campagna di informazione rivolta agli studenti delle Scuole Superiori in modo che “i giovanifossero informati ed educati ad avere maggior cura della propria salute”.

L’attuazione del Progetto  presso le Scuole di Vasto è coordinato dalla Dott.ssa Silvana Di Santo, specialista di Medicina generale e socia del Club Vasto Host, che si avvale della collaborazione di un’equipe di giovani professionisti, di varie Specialità, che prestano volontariamente la loro meritoria opera di informazione rivolta al mondo dei giovani.  Questi i relatori : la Dott.ssa Arianna Cianciosi, Ginecologa, la Dott.ssa Roberta Faraone, Biologa nutrizionista, il Dott. Stefano Varrati, Dermatologo. Presenti agli incontri formativi, oltre ai giovani studenti destinatari del service, molti soci Lions dei tre Club, con i Presidenti, Francesco D’Adamio del Vasto Host, Luca Russo del Vasto “Adriatica Vittoria Colonna”, Annalisa Bolognese, Vice Presidente del Vasto “New Century”.  C

hiare le finalità che i Lions si propongono di perseguire con questo service:  tener fede all’impegno morale assunto dai Medici Lions con la povera Martina, fornendo ai giovani un’informazione corretta per  prevenire  le varie forme di cancro che si manifestano generalmente in età media o avanzata ma il cui percorso inizia molto prima, fin dall’età giovanile, spesso indotto da fattori ambientali sfavorevoli o da stili di vita scorretti, consapevolmente modificabili.