Federazione Calcio. Gravina non ce la fa

1-2Come nella politica anche nel calcio italiano regna la confusione assoluta. Il successore di Tavecchio sarà un commissario, vista la impossibilità di trovare un accordo all’interno della Federazione del Calcio italiano.  Nemmeno di fronte al disastro della esclusione dai Mondiali, che certifica il fallimento della classe dirigente del calcio nazionale, i rappresentanti delle varie fazioni, tra i quali figura l’abruzzese Gabriele Gravina, sono riusciti a trovare l’accordo. L’inconsapevolezza della gravità del momento; l’incapacità di superare gli egoismi e gli interessi personali e di parte porterà questa Nazione al disastro. P.T.