Né marxismo, né usura di speculatori apolidi.

Certo il marxismo era una utopia rivelatasi, alla prova dei fatti. fallimentare. Già Giuseppe Mazzini parlava nell’Ottocento nei suoi Doveri Dell’Uomo dell’individuo ridotto a ‘castoro’ nel sistema comunista. Ma dove è finita la libera iniziativa di Adam Smith e di Antonio Genovesi? Nei primi decenni del ventunesimo secolo è stata snaturata ed è finita nelle mani delle banche, di usurai di professione che speculano a livello mondiale come ci insegna Ezra Pound in Carta da Visita. E trasformano l’avvenire economico di popoli interi in un sì di cieca o imposta obbedienza. Tanti e veri criminali, apolidi speculatori di professione, al giorno d’oggi portano la camicia bianca e NON hanno calli alle mani. Sono loro il vero nemico dell’umanità.

####

Verità rivelata, dubbio, dialogo.
La lettura metaforica dei libri sacri e l’identificazione di Dio con la Natura, già intuita e fatta valere dai filosofi greci pre-socratici, è la grande conquista del pensiero occidentale nel corso del 17o secolo.(Bruno, Spinoza, Descartes ecc,). Il dubbio come fonte di conoscenza, non la fedeltà a verità preesistenti nei rispettivi libri sacri, è la sola base per un proficuo dialogo tra civiltà diverse nel ventunesimo secolo. La dignità umana ed i diritti della singola persona scaturiscono dalla sua capacità di ragionare, dall’esercizio del libero arbitrio. Coloro che rivendicano la parità di dignità umana nel mondo occidentale dovrebbero essere pronti a riconoscere la parità di trattamento della differenza a casa propria. In molte parti del mondo non è il caso ed è questa la scaturigine di tanti fraintendimenti e risentimenti. L’uso politico della religione è da sempre uno dei cancri che affligge l’essere umano, perché porta al facile lavaggio del cervello, al fanatismo ed alla violenza.